LIONS ENTERTAINMENT | CREATIVE SHARING™
16984
single,single-post,postid-16984,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
lionsentertainment

LIONS ENTERTAINMENT

Il 63° Festival Internazionale della Creatività vede la première di una nuova kermesse, gli Entertainment Lions. Il nuovo festival, incentrato appunto sull’intrattenimento e la musica, sarà un ulteriore incentivo a recarsi a Cannes. Secondo Phil Thomas, CEO di Cannes Lions, tale scelta è maturata dopo tre anni di evidenze riconducibili a due elementi principali.

Cannes Lions Sir.Phil

Il Festival dedicato all’intrattenimento nasce in primo luogo dalla qualità e quantità dei lavori presenti nella categoria negli ultimi sei anni. “Nonostante la crescita della categoria Branded Content nella sia stata quella con il più alto tasso di crescita, negli ultimi due anni non è stato assegnato il Gran Prix” ha dichiarato Thomas. “Chiaramente c’è un problema di qualità del lavoro” continua il Ceo del Festival, dovuto alla mancata esplorazione dell’intrattenimento generato dal contenuto di brand. “Quando è successo per la seconda volta, è diventato evidente che l’industria aveva bisogno di concentrarsi di più su questo .”

La seconda forza trainante è il gran numero di società di intrattenimento presenti a Cannes, che non avendo la possibilità di essere all’interno del Festival, sono soliti organizzare eventi fuori dal Palais. I nuovi due giorni dei Lions Entertainment forniranno, di fatto, una piattaforma capace di accogliere il crescente numero di contenuti e di società di intrattenimento: dalle etichette musicali alle imprese televisive e cinematografiche, a tutti quei brand focalizzati sull’utilizzo dei contenuti di intrattenimento come nuova forma di marketing e comunicazione.

“I Brand stanno cercando di lavorare con il talento. Il talento è alla ricerca di nuovi canali e fonti di entrate. Nel mezzo, ci sono le piattaforme tecnologiche, le agenzie e i media, tutti alla ricerca di contenuti accattivanti” ragiona Thomas.

Entertainment Lions e Entertainment Lions for the Music

Così il nuovo Entertainment Lions avrà due categorie: Entertainment Lions e Entertainment Lions for the Music, con giurie composte rispettivamente da personalità del mondo dell’intrattenimento e della musica. Le categorie celebreranno la creatività che trasforma il contenuto, anche musicale, in cultura.

Per ispirare i delegati, il Festival offrirà una profonda immersione in contenuti di intrattenimento e in quelli music-driven, con un programma di incontri dove le icone di intrattenimento diventano leader di pensiero. Citi è stato confermato oggi come sponsor principale degli Entertainment Lions. Spotify, protagonista a Cannes negli ultimi tre anni, è sponsor della nuova categoria Entertainment Lions for the Music e all’inizio dell’anno presso la sua sede a New York ha, inoltre, ospitato l’evento di lancio degli Entertainment Lions.

Lions Entertainment David CopperfieldJeff Levick, Amministratore Delegato di Spotify, conferma come la nuova kermesse permetta al brand di essere ancora più integrato al Festival, ma contemporaneamente la “Spotify House” resta al di fuori del Palais per incontrare e intrattenere i clienti. “Quando si dispone di un momento in cui tutta la comunità pubblicitaria globale si riunisce in un unico luogo, è una grande opportunità per incontrare i nostri partner attuali e anche incontrarne di nuovi. È una grande opportunità per noi per condividere ciò che facciamo e dimostrare la potenza dei dati sulla musica”, ha detto Levick. Spotify ha portato sulla Croisette negli anni artisti del calibro di John Legend, Ellie Goulding e Beck.

La line-up è impressionante, con un mix equilibrato di artisti e dirigenti, come Les Moonves, chairman, presidente e CEO di CBS Corporation, e Mike Hopkins, CEO di Hulu, che parlerà al fianco di Mindy Kaling, attore, produttore, regista e scrittore, di John Cena, superstar WWE e attore, e di Gilles Peterson, presentatore e DJ. Inoltre sono previsti interventi dei dirigenti dei brand più attivi sul territorio dell’intrattenimento, come MasterCard, Hasbro, Deutsche Telekom, Coca-Cola, Walt Disney e Marriott.
Naturalmente, come già anticipato, il Cannes Lions continuerà a vedere la partecipazione di personalità dello spettacolo, tra cui l’attrice Gwyneth Paltrow, la presentatrice Anderson Cooper della CNN, l’illusionista David Copperfield, lo scrittore Rob Delaney, l’attore Chris Pine e il  musicista Iggy Pop. L’ Entertainment Lions si svolgerà il 23 e il 24 giugno, e si concluderà con la serata di premiazione del Festival.

Se vuoi seguire il racconto del 63° Festival Internazionale della Creatività che si terrà a Cannes, lo trovi dal 18 giugno 2016 sulla pagina facebook di creative sharing. À bientôt!

Sandro Volpe
sandro.volpe@kleinrusso.it
1Comment

Post A Comment