Burger King è Marketer of the Year 2017 | CREATIVE SHARING™
17149
single,single-post,postid-17149,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
Burger King

Burger King è Marketer of the Year 2017

Il Festival Internazionale di Creatività di Cannes Lions ha annunciato Burger King come il 25° Creative Marketer of the Year. Il premio è il riconoscimento al brand per aver sempre sostenuto, creduto e alimentato la creatività sia nella comunicazione che nel marketing.

Burger King vanta, infatti, una lunga storia di successi e di premi, con 76 Leoni. Il primo leone (d’argento) se lo aggiudica nel 1969 grazie alla campagna “Skynny Burger”. I più recenti sono i due GP del 2016 per la campagna “McWhopper”. Fin dal suo lancio nel 1954, la società è costantemente cresciuta per diventare uno delle principali catene di fast-food al mondo, con oltre 11 milioni di clienti al giorno, in oltre 100 paesi.

“Burger King è un brand che ha costruito la sua reputazione grazie a campagne audaci, coraggiose e innovative,sfidando costantemente i limiti dell’eccellenza creativa”, ha dichiarato Philip Thomas, Chief Executive of Ascential Events.

Axel Schwan, Chief Marketing Officer di Burger King e Fernando Machado, Head of Brand Marketing, riceveranno il premio durante il prossimo 64° Festival Internazionale della Creatività di Cannes, che si svolgerà dal 17 al 24 giugno 2017. Machado ha così commentato la notizia: “Questo premio è un omaggio al costante lavoro creativo costantemente fatto dal marchio Burger King nel tempo”.

Dalle campagne che hanno dato vita al digitale ai moderni capolavori di integrazione, il Festival ha scelto le campagne che meglio riescono a rendere il contributo dato negli anni da Burger King nello sviluppo di una cultura creativa.

Xbox King Games (Grand Prix in Titanium and Integrated, 2007)
Un decennio fa, Burger King ha fatto la storia dei videogame quando ha collaborato con Microsoft per creare tre giochi per XBOX Permettendo ai giocatori di interagire con il marchio in modo nuovo, Burger King ha costruito una connessione con un pubblico che stava cominciando ad allontanarsi dai media pubblicitari tradizionali come la televisione.

Whopper Freakout (Leone d’oro in Cyber, 2008)
Con notevole anticipo rispetto alla comunicazione digitale del periodo, nel 2008 Burger King filma le reazioni dei propri clienti davanti alla notizia dell’interruzione della produzione del panino simbolo del brand: il Whooper. Le comicità delle reazioni hanno rinforzato l’appeal del brand, ma soprattutto hanno indicato una nuova strada per la comunicazione digitale nel momento in cui iniziavano a crescere i dubbi sulla sua reale efficacia.

Proud Whopper (Leone d’oro in Promo & Activation, PR e Design, 2015)
Nell’ambito della campagna per il lancio del nuovo payoff  “Be Your Way”, Burger King ha scelto di stimolare una discussione sociale sulla parità dei diritti, con il lancio del nuovo Whopper Proud e della dedicata confezione arcobaleno.”Siamo tutti uguali dentro” era il messaggio che si poteva leggere dopo averlo scartato e che di fatto svelava come il Whopper Proud fosse uguale ad ogni altro Whopper.

#Whoisthekingburger (Leone d’oro in Promo & Activation, 2016)
Per rispondere al video pubblicato da McDonald’s dove si evidenziava il maggior numero di ristoranti, Burger King ha utilizzato praticamente la stessa creatività con un messaggio totalmente diverso. Il video, costato 5.000 euro, ha generato oltre 10 milioni di visite, con oltre 300 presenze sui media di tutto il mondo, diventando trend topic in Francia superando addirittura quello della premiazione di Leo Di Caprio agli Oscar.

McWhopper (GP in Media e Print and Publishing, 2016)
Come vi avevamo già raccontato lo scorso anno, Burger King ingaggia di nuovo McDonald’s con una proposta indecente: collaborare insieme per creare il McWhopper, il panino che unisce il meglio dei due brand e che potrà essere servito in entrambi i ristoranti solo il 21 settembre, per celebrare la Giornata della Pace. La proposta è stata accolta da un grande sostegno pubblico, che si è rovesciato contro McDonald’s nel momento in cui ha rifiutato l’offerta. Nonostante il fallimento, la campagna è stata un enorme successo per Burger King, con 8,9 miliardi di media impressions e un earned media value pari a 138 milioni di dollari. In totale, il lavoro ha portato ad un aumento del 25% nella considerazione di acquisto per Burger King e un aumento del 16% nella conoscenza della Giornata della Pace in tutto il mondo.

Sandro Volpe
sandro.volpe@kleinrusso.it
No Comments

Post A Comment